Grrrrr!

Una cosa che mi fa incazzare è il dover mandare a monte le pianificazioni, piccole o grandi che siano.
Ero pronto per passare una piacevole serata in multitasking, da un lato aggiornando l’EEE da Hardy a Intrepid e facendo un bel tuning curato di E17, dall’altro chattando sul notebook con i miei amici online: relax totale.
Ok, accendo l’EEE, mi allontano un attimo, ritorno e cosa vedo? La simpaticissima schermata di Memtest, al posto dell’accativante bootsplash di Ubuntu!
WTF?!
BIOS, reboot vari, poi trovando il tasto giusto riesco ad accedere al menu di grub e, qui, meraviglia delle meraviglie, trovo solo la entry per il Memtest (ma va?), nessun riferimento a Ubuntu. 10 secondi di panico, poi mi riprendo, spengo il piccolo e stacco la SDHC, la metto nel notebook per ritoccare a mano il menu.list di EEE.
Mi accingo a salvare il file con le modifiche quandomi accorgo che la directory /boot è piuttosto scarna di files, e controllando meglio contiene solo il .bin di Memtest…
Morale della favola, penso proprio di dover reinstallare Ubuntu nel EEE, il quale, ricordo, non ha un lettore CDROM, e quindi mi tocca mettere anche le mani alla mia chiavetta USB!

Grrrrr!

Alla prox

[tags] EEEPc, Ubuntu [/tags]

Categorie

Archivi

Comments are closed.