Pomeriggio a Rimini

Approfittando dell’abbassamento delle temperature, oggi pomeriggio ho fatto una veloce incursione a Rimini. Ho scelto nuovamente il treno come mezzo di trasporto, lasciando così a casa problemi di parcheggio ed eventuali code: per 1,70€ ne vale la pena!

Dopo una breve camminata verso il centro, che dista circa 5min dalla stazione, ho seguito le indicazioni che puntavano alla Domus del chirurgo.

La Domus del Chirurgo è una area archelogica venuta alla luce nel 1989 (e aperta al pubblico nel 2007) in seguito a lavori nella zona di piazza Ferrari, lavori che hanno riportato alla luce un’area di 700 mq, comprendente diverse costruzioni: la domus romana risalente al II secolo d.C, una abitazione tardo imperiale (alcuni resti) e alcune tracce di un insediamento altomedievale, sovrastante un sepolcreto.

E’ molto interessante la stratificazione degli insediamenti, e si nota molto bene osservando gli scavi.

La domus, originariamente strutturata su due piani, in origine si trovava direttamente sul mare, ora arretrato di circa 1km. I reperti, e soprattutto i mosaici, ritrovati all’interno hanno uno stato di conservazione veramente ottimo, e possono essere ammirati, dopo 2000 anni dalla realizzazione, in tutto il loro splendore. Oltre alla qualità, la quantità di reperti e mosaici rinvenuti ha permesso di ricostruire chiaramente la struttura della casa e l’identità del proprietario: una cassetta contenente 150 attrezzi chirurgici ha tolto ogni dubbio.

La domus fu distrutta circa a metà del III secolo da un incendio, conseguente ad un attacco degli Alemanni; incendio che, distruggendo le strutture portanti in legno, causò il crollo delle murature. E’ proprio grazie a questo crollo che i materiali contenuti nella domus si sono conservati così bene fino ai nostri giorni.

Ecco qualche foto, le altre sono nel photoset qui:

Scheletro
Da Rimini
Mosaico
Da Rimini
Visione d'insieme
Da Rimini

L’area merita di sicuro una visita, così come il resto della città, molto praticabile ora che la fiumana di turisti è defluita :)
E magari di domenica, giorno nel quale gli ingressi sono gratuiti.

Alla prox

[tags]rimini, domus del chirurgo[/tags]

Categorie

Archivi

Comments are closed.