Anche l’occhio vuole la sua parte

Ovvero, breve considerazione sul font da impostare nel proprio editor di codice preferito.

In seguito ad un post di qualche tempo fa, Koolinus mi consiglia di provare Consolas, font specifico per programmatori rilasciato da mamma Microsoft. E io lo faccio volentieri, considero il font una parte molto importante dell’argomento programmazione: davanti a questo benedetto schermo, sia per lavoro, sia per passione, ci si passa parecchio tempo, e quindi ben venga un aiuto da un font chiaro e leggibile.

Gli shots che seguono li ho fatti su Windows XP applicando a SciTE, il mio editor del cuore, due font che già conosco, e cioè Droid Sans Mono e Monaco (quello che uso attualmente), e quello nuovo suggerito da Koolinus, Consolas.
(cliccare sulle immagini per vedere lo screenshot fullsize).

Droid Sans Mono 11pt (click per fullsize)

Monaco 11pt (click per fullsize)

Consolas 13pt (click per fullsize)

A colpo d’occhio, Droid e Consolas si somigliano parecchio, interlinea e spaziature a parte.
Aggiungendo Monaco al confronto, le differenze non sono evidentissime, trattandosi di font specifici per la programmazione, ma ci sono.

Ecco le mie valutazioni.

Droid Sans
Geometricamente equilibrato, ha le graffe e i numeri abbastanza chiari. Da migliorare il punto e virgola. Pecca nello zero (non è barrato), e la l (elle minuscola) è troppo simile all’uno.

Monaco
Ben spaziato, presenta caratteri un pò differenti dallo standard. Ottimi i caratteri di punteggiatura, così come le graffe e i numeri. Zero barrato, uno non confondibile con elle minuscola.

Consolas
Caratteri piuttosto schiacciati. Per il resto valgono le considerazioni fatte per il Droid (al quale secondo me somiglia paurosamente), a meno di: zero barrato (buono), uno veramente troppo simile a elle minuscola (grave).

Per me il risultato è chiaro, vince Monaco.
Grazie comunque a Koolinus per il suggerimento ;)

Alla prox

[tags]font, monaco, consolas, droid, scite[/tags]

Categorie

Archivi

Comments are closed.