Aperture

Grazie al twit di Luca, leggo sul blog di Nicola Mattina di una iniziativa interessante portata avanti da Emma Bonino, Open Camera, e cioè l’elenco spese della Camera in formato XML.

Per aumentare la responsabilità del governo, promuovere una partecipazione informata dei cittadini e creare nuove opportunità economiche, sotto la presidenza di Emma Bonino, ogni agenzia dell’amministrazione regionale sarà obbligata a rendere disponibili su internet tutti i dati pubblici in suo possesso in formato aperto, a partire dalla creazione di un’anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati.
Questi dati sono infatti raccolti a spese del pubblico e riguardano attività finanziate con le tasse, ma sono stati finora inaccessibili al comune cittadino.
Esempi di dati pubblici sono: i rimborsi delle spese dei consiglieri regionali, i beneficiari di contratti pubblici, i dati sull’inquinamento ambientale, le liste di attesa per gli asili comunali, gli stipendi e i curricula dei funzionari pubblici, dei dirigenti sanitari, i bilanci, i contratti con privati per la fornitura di servizi.

Lodevole iniziativa di trasparenza verso la cittadinanza, mi auguro che l’iniziativa abbia il successo che merita.

Alla prox

[tags]open data, emma bonino[/tags]

Categorie

Archivi

Comments are closed.