Delle difficoltà che comporta il vivere in un località marittima ed avere le ferie in agosto

Chiuso per ferie
[credits BarPag]

Premesse.
Vivo a Bellaria, a 290mt dal mare, stando a Google Maps.
Lavoro a Cesenatico, a 5.4Km dal mare, stando a Google Maps.
Posso prendere le ferie solo in agosto, o almeno in questo periodo ne posso prendere una quantità ragionevole.

Dai forestieri sento dire spesso: “Che fortuna, stai al mare, sempre in spiaggia eh?”
None, non funziona così, almeno per me. Quando lavoro, e faccio un lavoro classico, 9/18 lun/ven, c’è lo stesso tran tran di chi sta in città: spesa, cucinare, la cinquenne, lavori domestici, sveglia alle 6; il tempo per la spiaggia è prossimo allo zero, e rimane quindi il weekend, esattamente come per chi sta in città, ed è ragionevolmente vicino alla costa per spostarsi. Durante le ferie il discorso cambia. Da un lato c’è più tempo per il mare o per qualche altro svago, dall’altro c’è la considerazione che un po’ ti trattiene dall’andare in ferie in qualche altro posto, perché “tanto hai il mare a due passi, che te ne vai a fare?”. E da qui nasce il logorìo: certo, sei in ferie, certo, hai il mare ad uno sputo, ma il tran tran, i posti, i percorsi, le azioni, tutte queste cose rimangono uguali, e non ci si riposa, anzi.
Quindi, per evitare di rientrare al lavoro più stressato di prima, sono riuscito a staccarmi da qui, e quando leggerai questo post sarò già in viaggio verso Montalto di Castro, a trovare l’amore mio.

Buone ferie

Categorie

Archivi

Comments are closed.