Un piatto, crepato

“Prima o poi, vedrai, si spacca”
“Lo so”
“E perché non lo butti?”
“Perché ci sono affezionato”
“Ma è un piatto!”
“La sai la sua storia?”
“No, sentiamo, dai”
“Si è crepato la prima sera che sono venuto qui. Ho messo la tovaglietta sul tavolo, poi le posate e il bicchiere, e poi il piatto. L’ho appoggiato normalmente, come tutti i piatti della mia vita, e lui, crac, crepato.”
“E quindi?”
“Aspetta. Dicevo, l’ho appoggiato, ho sentito il rumore, poi l’ho guardato e ho visto che non era rotto, ma solo crepato. Allora gli ho detto “Fratello, siamo in due” ”
“Ok. Ma ora perché non buttarlo?”
“Onestamente, credo debba tenerlo ancora per un po’”

Categorie

Archivi

One Comment

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.