Categoria: libri

[Note] Il mio biliardo, M. Richler

Il giuoco dello snooker trasmette a chi lo pratica un eccellente controllo delle mani – e irrobustisce il carattere. Va quindi considerato un passatempo ottimale per le nostre sorelle che vivono in convento. LUIGI BARBARITO, […]

Cicatrici – Post pulp

[Questo spettacolo di copertina l’ha fatta Tostoini] Le cicatrici rientrano in quel particolare tipo di sfighe che poi puoi raccontarle. Possono essere evidenti o nascoste, interne o esterne, comiche o drammatiche, ben chiuse o dolenti; […]

Ciao mamma sono su carta

Non mi era mai successo e niente, mi sono emozionato parecchio. Qui le info, Prospektiva n.52 – La traversata.

[Books] L’ultimo Teorema di Fermat

“Dispongo di una meravigliosa dimostrazione di questo teorema, che non può essere contenuta nel margine stretto della pagina.” Si tratta di un burla oppure è realmente possibile dimostrare matematicamente il Teorema di Fermat? Un bel […]

Sciapò

Sugaman: un amico [conoscente? contatto? no, amico, che suona meglio] che si imbarcano in lodevoli iniziative. Sugaman nasce dopo ore di discussione tra Paolo Nori e Alessandro Bonino. Paolo Nori è nato a Parma nel […]

[Note] L’ultimo teorema di Fermat, S.Singh, p163

Si narra che un astronomo, un fisico e un matematico fossero in vacanza in Scozia. Guardando dal finestrino di un treno, scorsero una pecora nera in mezzo a un prato. “Interessante”, osservò l’astronomo. “Tutte le […]

[Books] Il mestiere di scrivere

Secondo libro relativo alla scrittura, e primo libro di/su Raymond Carver. Non so, paragonandolo all’appena terminato “On Writing” probabilmente mi aspettavo qualcosa di più: nonostante ci siano spunti e consigli interessanti, diverse parti le ho […]

[Books] On writing

Un libro che ho snobbato per troppo tempo, mannaggia a me: è illuminante ed istruttivo per quanto riguarda la scrittura, piacevole e curioso nella parte autobiografica. Ci ritrovi King dentro, e questa considerazione non è […]

[Note] On writing, S.King, p303

A me interessa aggredire le emozioni dei lettori, scipparle. Non credo che i libri debbano essere una questione intellettuale. Il mio lavoro è quello di farvi bruciare la cena mentre leggete. Se poi spegnete la […]