Categoria: life

  • We’re married, bitch!

    Quale migliore occasione di un cambiamento radicale per rimettere le mani al blog? Ebbene sì, esattamente un mese fa io e Antonella ci siamo sposati! Il titolo riporta la sfacciataggine di chi gode come un matto per essere riuscito, a dispetto di figliolanze, distanze, varie ed eventuali, a compiere il grande passo. Ti racconto velocemente […]

  • Una cosa bella del diventare grandi

    Una cosa bella del diventare grandi è che se verso metà pomeriggio ti viene voglia di fagiolini(*), dopo l’ufficio puoi fermarti al super per comprare i fagiolini e cucinarli per cena. (*) sostituire con cosa a piacere

  • Milestone

    L’omino della pizza a domicilio che riconosce al volo la tua voce e compila l’ordine come il completamento automatico di Chrome.

  • In un mix di fastidio, pessimismo e voltastomaco

    C’è questa sorta di filo conduttore al quale sono appesi i pensieri di questa settimana, e l’argomento è lo stesso: le parole, il saperle usare, il sapersi esprimere. Il lavoro che svolgo mi mette a contatto continuamente le persone, loro mi chiamano, io le ascolto e cerco di risolvere i loro problemi. E una percentuale […]

  • Buttare?

    Hai presente il momento in cui ti senti preso dal sacro fuoco del buttare e vorresti liberarti di un sacco di cose che trovi inutili? È figa sta cosa, ti riempie i giorni, ma mi domando, è meglio avere attorno roba che non serve, oppure avere dello spazio vuoto e un cazzo con cui riempirlo? […]

  • La matematica del karma

    La sensazione è quella di aver chiuso un conto aperto diversi anni fa e di essermi messo in pari con il karma. Probabilmente questo post potrebbe chiudersi qui, un po’ criptico, un po’ intimista, tanto cazzi miei, ma ho voglia di scrivere ancora. Non è come la chiusura di un cerchio, è più tipo la […]

  • Three in a row

    È la terza notte di fila che ti sogno. Ci sono state situazioni interessanti, momenti surreali, abbiamo sgridato, avuto paura, limonato. Pensavo, se ti sogno anche stanotte me la dai? Secondo me ci può stare, eh.

  • Anche (*)

    (*) da intendersi come congiunzione, non come plurale. Qualche tempo fa parlavo con un amico del fatto che mi sono accorto di essere diventato qualcosa che somiglia molto ad uno stronzo cinico, e del fatto che questa cosa, quando ci penso, mi stupisca sempre un po’. Lui, mente illuminata, mi dice “Ma Cala, guarda che è normale, […]

  • Una considerazione estemporanea sul sonno

    Durante le ultime due notti ho dormito male. Vuoi per il caldo nella stanza, vuoi per la treccia di fili e il borsello a lato, sono state due notti movimentate, un continuo rotolarmi da una parte e dall’altra. Ieri sera, ad un certo punto, durante l’ennesimo rotolamento mi sono ritrovato a formulare, piuttosto lucidamente, quasi […]